Soia, alimento ecosostenibile? Per l’ambiente sembra di no

Molte persone ormai scelgono la soia come sostituto della carne. Ma è davvero un alimento che fa bene al pianeta? Un report afferma che il 90% della soia che mangiamo proviene da coltivazione OGM, e che l’industria produttiva di questo cereale ha effetti devastanti sull’ambiente.

Latte-di-soia

Sempre più spesso vegetariani e vegani decidono di sostituire la carne con un cereale ad alto contenuto proteico come la soia. Ma è davvero un alimento che fa bene all’ambiente. La soia appartiene alla famiglia delle Leguminose (o Fabaceae), ed è originaria dell’Asia orientale. 

La soia rappresenta a livello alimentare un ottimo sostituto di carne e pesce per il suo alto contenuto proteico: il legume secco contiene infatti 37 grammi di proteine ogni 100 g di prodotto, molto più rispetto ai 23,6 e 22,7 grammi di fagioli e lenticchie, rispettivamente, oltre a un livello più basso degli altri cereali di carboidrati.

I benefici alimentari sono quindi tantissimi, grazie anche ad alcune sostanze che sono considerate un vero e proprio rimedio anti-cancro naturale, oltre ad aiutare a tenere sotto controllo la glicemia, e favorire la diuresi grazie all’alto contenuto di fibre. Tuttavia, per l’ambiente purtroppo non valgono tutti questi benefici che riscontriamo a livello alimentare, e anzi i danni sono davvero ingenti, come riportano alcuni studi.


Leggi anche: Latte di soia: fa bene o male? Tutto quello che c’è da sapere

Soia: amica della salute ma nemica dell’ambiente, i dati lo confermano

Soia

Moltissimi scelgono la soia anche per motivi di ecosostenibilità, convinti che sia anche in questo senso un’ottima alternativa alla carne, ma è davvero così? In realtà, la coltivazione della soia ancora oggi purtroppo è composta al 90% di prodotti Ogm.

La coltivazione di questo cereale starebbe così devastando ampie zone dell’Argentina, nella zona della foresta del Gran Chaco. A lanciare la denuncia è stata la campagna Stop Ttip Italia, che spiega che la soia Ogm sta creando enormi danni irreparabili al sistema ambientale del sud America.

Anche Periodistas por el planeta, Madre Brava, Somos Monte e Fairwatch pubblico un report dal titolo “Soia – La via dell’ecocidio” dove spiega che i grandi produttori di carni e mangimi importano grandi quantità di soia Ogm da dare ai loro animali provando ingenti danni, dato che gli animali hanno bisogno di un quantitativo di soia molto elevato.