Squali pericolosi: le specie più rischiose del Mediterraneo

0
211
Squali-pericolosi

Gli squali pericolosi per l’uomo non si trovano solamente negli Oceani: alcune specie popolano anche il Mar Mediterraneo e in alcune occasioni riescono anche ad avvicinarsi alla costa italiana. E’ quindi sbagliato pensare che il nostro mare sia assolutamente sicuro: gli squali pericolosi in Italia ci sono, anche se effettivamente bisogna ammettere che è molto difficile avvistarle in zone balneari. La presenza di questi predatori marini nelle acque italiane non è certo rara: nel Mediterraneo vivono circa 50 specie di squali, la maggior parte delle quali è del tutto innocua per l’uomo.

Alcune però sono al contrario potenzialmente pericolose e oggi vedremo quali sono e dove è più facile trovarle.

I 4 squali pericolosi del Mediterraneo

Le specie di quali pericolosi nel Mediterraneo sono più di 4, ma oggi vedremo solamente quelle che potenzialmente potrebbero aggirare le coste italiane.

Lo squalo bianco

Squalo-biancoLo squalo bianco è il predatore dei mari per eccellenza e tra tutte le specie di quali si tratta di uno dei più pericolosi in assoluto per l’uomo. Va ricordato comunque che questi animali marini preferiscono cibarsi di altro: noi umani siamo poco appetibili per loro quindi è piuttosto difficile che ci attacchino. In alcuni casi però può capitare che lo facciano e conviene perciò prestare una certa attenzione. Lo squalo bianco popola principalmente le coste dell’Australia e del Sudafrica ma alcuni esemplari vivono anche nel Mediterraneo. In Italia la maggior parte degli avvistamenti sono avvenuti al largo della Siciliacontinua a leggere

Lo squalo azzurro (verdesca)

La verdesca è, tra gli squali pericolosi, quello più diffuso nel Mediterraneo e anche in questo caso preferisce cibarsi di altre prede. Tuttavia, poichè si tratta di un pesce pelagico, che vive cioè in mare aperto dove la disponibilità di cibo non è sempre garantita. Per questo può capitare che attacchi i sub, ma solo perchè non trova niente di meglio da mangiare. Questo squalo comunque non si avvicina praticamente mai alle coste e quindi non rappresenta un pericolo per i bagnanti, come tutte le specie del Mediterraneo.

Lo squalo mako

Questa specie rientra a pieno titolo tra gli squali pericolosi del Mediterraneo e in generale del mondo, anche perchè in alcuni casi si avvicina anche alla costa rappresentando un pericolo anche per i bagnanti. popola principalmente le acque tropicali ma alcuni esemplari sono stati avvistati anche nel Mediterraneo: nel 2014 ne è stato pescato uno ad Ostia. Lungo fino a 4 metri, lo squalo mako ha una dentatura impressionante ma quello che spaventa di più è la sua capacità di fare enormi balzi. Per questo motivo rappresenta un pericolo anche per i pescatori perchè riesce a saltare sulle barche.

Lo squalo toro

Lo squalo toro è diffuso in tutto il mondo ed è una specie molto meno pericolosa rispetto a quelle che abbiamo appena visto. Tuttavia si sono verificati in diverse occasioni degli attacchi, anche mortali, nei confronti dell’uomo da parte di questo squalo. Anche in questo caso la dentatura è davvero impressionante così come le dimensioni: può superare tranquillamente i 3 metri di lunghezza. Questa specie è una delle più a rischio di estinzion.

Ti potrebbe interessare anche…



Loading...