Tiglio: l’albero longevo dalle mille proprietà benefiche

0
5371
Tiglio

Il tiglio è un albero molto longevo, che può superare i 250 anni di vita e raggiunge dimensioni notevoli. Originario e diffuso in tutto l’emisfero boreale, appartiene alla famiglia della Malvaceae e viene impiegato specialmente per il suo aspetto decorativo. Non è raro vedere i tigli nei parchi pubblici o nei viali cittadini, perchè sono alberi molto resistenti che producono dei fiorellini di colore giallo davvero carini e delicati. 

Al di là della sua funzione prettamente decorativa, il tiglio è anche un albero che vanta proprietà formidabili: i suoi fiori e le sue foglie vengono utilizzate in fitoterapia proprio perchè possono aiutare l’organismo in diverse situazioni. Particolarmente adatte per chi soffre di insonnia, vengono impiegate anche per curare il mal di testa e alcuni problemi respiratori.

Tiglio: caratteristiche e diffusione dell’albero

TiglioIl tiglio è un albero che, come abbiamo accennato, è originario dell’emisfero boreale ed è proprio in questa zona del Pianeta che è diffuso. In Italia, questa specie di piante si può trovare in gran parte del territorio, sia nelle zone submontane che nelle aree pianeggianti. Come abbiamo già visto, i tigli vengono spesso piantati nei parchi pubblici e nelle aree urbane per donare un tocco di colore e perchè sono alberi molto resistenti e soprattutto longevi. La loro chioma è fitta e tondeggiante ed i fiorellini gialli che producono li rendono perfetti per decorare il verde urbano. Questi alberi hanno un tronco molto robusto, mentre le foglie sono asimmetriche e dai margini seghettati. La fioritura del tiglio avviene, come per la maggior parte delle piante, in primavera: dapprima i fiorellini sono bianchi mentre in estate iniziano a diventare gialli.

Fiori e foglie di tiglio: le proprietà benefiche

Le proprietà rilassanti e ansiolitiche dei fiori e delle foglie di tiglio rendono questa pianta un vero toccasana per coloro che soffrono di insonnia, ma anche di stati d’ansia e di stress. Un infuso è in grado di calmare la tensione e facilitare il sonno: è questo l’utilizzo primario del tiglio in fitoterapia. Bisogna però riconoscere che questa pianta vanta altri effetti benefici sull’organismo: è indicata per esempio anche per coloro che soffrono di disturbi delle vie aeree. Le mucillagini contenute nei suoi fiori, rendono il tiglio un ottimo mucolitico e antinfiammatorio, utilissimo in caso di tosse e di catarro. Infine, gli impacchi possono essere molto efficaci in caso di stanchezza oculare e borse sotto agli occhi: aiutano a lenire e sgonfiare.

Infuso di tiglio: come realizzarlo

Realizzare un infuso di tiglio è facilissimo, e visto che si tratta di un albero molto diffuso nella nostra Penisola si possono raccogliere fiori e foglie direttamente nei boschi. L’importante è utilizzare soprattutto i fiori, perchè come abbiamo visto sono questi che contengono la maggior quantità di mucillagini dall’effetto benefico. Per preparare un infuso di tiglio, basta bollire una tazza di acqua insieme ad un paio di cucchiai di foglie e fiori, lasciare in infusione per 10 minuti, filtrare e bere il decotto. In caso di disturbi alle vie aeree, si può anche aggiungere un cucchiaino di miele che enfatizza l’effetto mucolitico.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...