Centrale Nucleare: vantaggi e svantaggi

-
16/04/2021

La centrale nucleare viene vista, nell’immaginario collettivo, come un demone da estirpare e dal quale stare alla larga: effettivamente la storia ci ha insegnato che i pericoli legati ad una centrale nucleare non sono sicuramente da sottovalutare! Tuttavia, sarebbe il caso di valutare anche gli aspetti positivi di questa soluzione per produrre energia. Vediamoli insieme.

nuclear-power-plant-3987966_1920

Una centrale nucleare sfrutta l’energia prodotta dalla reazione di fissione nucleare, impiegando degli specifici macchinari detti reattori. Il funzionamento di una centrale nucleare è piuttosto complesso e per comprenderlo fino in fondo bisognerebbe avere delle nozioni di fisica e chimica specifiche. L’elemento chiave indispensabile è l’uranio. Nelle centrali gli atomi di uranio vengono bombardati di neutroni fino a quando non avviene la scissione del nucleo, la quale genera parecchia energia. Questa viene immagazzinata e poi venduta o impiegata per alimentare altri impianti.

Centrale Nucleare: pro e contro

Una centrale nucleare è indubbiamente pericolosa, ma può offrire anche dei vantaggi davvero significativi, pure in termini di sostenibilità ambientale. Vediamo insieme quali sono i principali.


Leggi anche: Fusione e Fissione nucleare: differenze

  • Zero emissioni di gas serra. Una centrale nucleare non produce gas serra (anidride carbonica ed altri inquinanti). Questo significa che potrebbe essere una soluzione per produrre energia pulita e limitare i danni del surriscaldamento globale;

  • Indipendenza politica ed economica dal petrolio. Un maggior numero di centrali nucleari comporterebbe una minor dipendenza dai Paesi produttori di petrolio.

Centrale Nucleare: svantaggi

nuclear-power-plant-3545244_1920

 

  • Indistruttibilità delle scorie nucleari. Le scorie nucleari, ossia gli scarti del processo di produzione, hanno un alto livello di radioattività e purtroppo non possono essere distrutte. Devono essere stoccate per migliaia di anni in appositi depositi. Tuttavia le radiazioni prodotte dalle scorie possono provocare gravissimi danni alla salute;

  • Rischio di incidenti ed incendi. Quello che può provocare un incidente in questi casi è ben noto a tutti: basta pensare al disastro di Chernobyl del 1986. In caso di incidente, la popolazione che si trova nel raggio della centrale nucleare è esposta ad un quantitativo massiccio di radiazioni, con gravi conseguenze sulla salute.