Labrador cucciolo: come crescerlo e prendersene cura

0
76
Labrador-cucciolo

L’arrivo di un labrador cucciolo in casa è sempre molto entusiasmante: questi cani sono davvero bellissimi e sembrano dei peluche. Nonostante le loro apparenze però, parliamo sempre di esseri viventi e dobbiamo avere rispetto sin da subito per riuscire ad educare ed entrare in sintonia con i nostri amici a 4 zampe. Il labrador, anche quando è ancora un cucciolo, si dimostra molto intelligente ed empatico: il perfetto cane da compagnia che può regalare davvero moltissime emozioni ed affetto. Il suo aspetto tenero e dolce però non ci deve depistare troppo: se non lo addestriamo sin da subito rischiamo di non riuscire più a gestirlo in futuro!

Presupponendo quindi che un labrador cucciolo merita rispetto ed amore, dobbiamo cercare di adottare dei comportamenti adeguati sin da quando arriva in casa. In questo modo si abituerà al nuovo ambiente e non avrà problemi.

Considerazioni da fare prima di adottare un labrador cucciolo

L’aspetto del labrador cucciolo è davvero dolcissimo e molti scelgono questo cane perchè assomiglia ad un vero peluche. Prima di adottarlo però è fondamentale fare alcune considerazioni, onde evitare che per noi diventi un problema in futuro. Il labrador è un cane di taglia grande, quindi una volta che sarà cresciuto il cucciolo assumerà dimensioni da non sottovalutare. Assicuratevi di avere lo spazio sufficiente per accoglierlo in casa e magari anche un giardino per farlo giocare: questo è un aspetto importantissimo.

Labrador cucciolo: come accoglierlo i primi giorni

I primissimi giorni nella nuova casa potrebbero essere piuttosto destabilizzanti per il labrador cucciolo, perchè si trova a passare da un ambiente ad un altro completamente diverso. E’ quindi del tutto normale che manifesti un po’ di tensione, timidezza e preoccupazione. Inizialmente potrebbe non avere moltissimo appetito ed essere diffidente con tutti: ha bisogno del suo tempo per ambientarsi ed è importante concederglielo. I primi giorni quindi è meglio lasciare il cucciolo in pace: coccolarlo se cerca affetto ma non esagerare e non stargli con il fiato sempre sul collo.

Visite mediche, vaccini e microchip

Una delle prime cose da fare quando si adotta un labrador cucciolo è portarlo dal veterinario e controllare il suo stato di salute. Se non ha fatto tutte le vaccinazioni bisogna provvedere anche a questo e in seguito all’inserimento del microchip sottopelle. Questo è obbligatorio ma per i cani non è fastidioso: serve a tutelarli quindi viene messo solo per il loro bene.

Come abituare il labrador cucciolo a vivere in casa

Uno degli aspetti più complicati potrebbe essere quello relativo all’educazione e all’addestramento del cucciolo, che deve essere abituato presto a vivere in casa e condividere gli spazi con noi. Conviene dunque predisporre una cuccia solo per lui e portarlo sin da subito fuori per i suoi bisogni, cercando di rispettare degli orari regolari.

I labrador sono cani che soffrono moltissimo la solitudine e specialmente quando sono cuccioli potrebbero creare danni se vengono lasciati da soli in casa per troppo tempo. Se ciò dovesse accadere non dobbiamo essere troppo duri, ma piuttosto abituarli alla cosa. Provate ad impartire al cucciolo un ordine e a scomparire subito dopo per più volte: è un semplice stratagemma per abituarli a stare da soli.

Ti potrebbe interessare anche…


Loading...