Pastore australiano: ambiente ideale e caratteristiche di questo “amico di famiglia”

0
1082

Il cane pastore australiano è nato per lavorare con il bestiame a lungo e sempre accanto all’uomo. Utilizzato anche nel rodeo. Oggi questa razza mantiene questa indole, per questo si tratta di un ottimo compagno di vita e di un cane per la famiglia. Questo cane è dinamico ed esuberante, ma in alcuni casi non è proprio adatto a tutti.

L’ambiente ideale

Il pastore australiano è nato per lavorare duro, è molto dinamico ed esuberante. Per questo motivo si annoia a rimanere inerme chiuso a casa e ad oziare. Il padrone ideale per questo cane quindi è di certo una persona o una famiglia attiva, che ha tempo da dedicargli per giocare e per addestrarlo. Questo amico a 4 zampe ha l’esigenza di avere spazio in cui sfogare le sue energie e di contatto con il suo padrone, seguendolo anche tutto il giorno.

Il pastore australiano sente molto la necessità di condividere parte della sua giornata con la famiglia, sia che si tratti di giocare e fare attività, sia durante i momenti di relax (ogni tanto riposa sì). É un classico per questo cane addormentarsi stretto al padrone, anche se le temperature sono alte e soffre il caldo. É un animale perfetto per le famiglie per questo suo affezionarsi incondizionato, un particolare legame è stretto con i bambini. Date le sue attitudini è una razza che si presta alle attività cinofile: agility, obedience, sheepdog, pet terapy, freesbee.

Che tipo di cane è

Il pastore australiano è un cane molto attaccato alla famiglia e al padrone, che cercherà di soddisfare in tutti i modi. É tanto indifferente e freddo con gli sconosciuti, quanto affettuoso con i propri cari. Ama il contatto e vuole sempre essere presente in famiglia, sia nel momenti attivi, sia quando è l’ora del relax. Con gli altri cani socializza, ma può mostrarsi dominante con quelli dello stesso sesso. É un cane molto territoriale, quindi se non è vero e proprio cane da guardia, sicuramente mette in allerta.

Questo cane è molto rustico, di media taglia, originariamente gli veniva amputata la coda, dopo il 2010 (anno in cui si è vietata l’amputazione) però si usa tenere con la sua bella coda di tipo bob tail. Il pelo è di media lunghezza, ha un sottopelo folto e resistente. Non richiede particolari attenzioni e cure, se non la spazzolatura del pelo e il taglio regolare delle unghie. La particolarità di questo cane è quella di essere un vero e proprio arlecchino di colori: le colorazioni del manto peloso sono stupefacenti. Si va dal nero, al blu-merle, al rosso, al marrone. Le macchie possono essere di diverso colore, forma e dimensione, dal bianco al fulvo. In linea di massima, ma non di regola, queste focature sono su volto, petto e zampe.

Caratteristiche del cane

Questo cane è molto intelligente, quindi si addestra facilmente. Come ogni cane e carattere però ha pro e contro. Nello specifico, il cane apprende bene gli insegnamenti positivi, ma anche negativi. Proprio per questo motivo è bene prestare attenzione, incanalando correttamente le sue energie. Il cane va tenuto occupato mente e corpo in attività positive, in questo modo eviterà l’insorgere di comportamenti distruttivi come rosicchiare e scavare.

Il pastore d’Australia è un cane riservato nei confronti degli estranei: non ne ha paura, ma non dà certo confidenza al primo capitato, mostrandosi piuttosto disinteressato e freddo. Non competono a questo tipo di cane atteggiamenti aggressivi, in caso si verifichino si sta facendo un errore di addestramento, o il cane ha subito traumi. Questa razza di cane è nota perché sembra ridere e sogghignare. Per invitare al gioco o per farsi perdonare, il “cane che ride” sfodera un sorriso simpatico a cui non si può non sorridere. Non si interpreti questo sogghignare come una minaccia, è una caratteristica del cane.

Una splendida serie di fotografie del pastore australiano

LEAVE A REPLY