Tartarughe di terra: razze, alimentazione e come fare denuncia

0
937
Tartarughe-di-terra

Le tartarughe di terra sono rettili davvero carini, che proprio come le loro cugine acquatiche vantano un bellissimo carapace all’interno del quale si rifugiano se si sentono in pericolo. Quello che in molti non sanno però è che esistono diverse razze di testuggini e allevarle in casa non è sempre una passeggiata. A differenza di altri animali domestici, le tartarughe di terra non sono in grado di emettere suoni e risultano del tutto inespressive: se quindi stanno male è molto complicato riuscire a capirlo. Per questo motivo, prima di acquistare o adottare una tartaruga conviene sempre informarsi in modo adeguato sulle sue abitudini e sulle sue necessità. Bisogna essere sicuri di poter garantire loro un ambiente ottimale e un’alimentazione adeguata, altrimenti si rischia di farle soffrire senza nemmeno accorgersene. 

Un’altra cosa che in molti ignorano è il fatto che chiunque possiede una tartaruga di terra deve fare denuncia al Servizio Certificazione CITES. Se non lo si fa, si rischia di incorrere nel reato di bracconaggio o di traffico di animali esotici.

Tartarughe di terra: le razze più comuni

Come abbiamo già accennato, esistono diverse razze di tartarughe di terra e tra le più comuni troviamo la Testudo Hermanni, la Testudo Graeca e la Testudo Marginata. 

Testudo Hermanni

Testudo-hermanniLa Testudo Hermanni è la tartaruga di terra più comune in Italia e in tutta l’area mediterranea. Si tratta di una razza di piccola taglia: può raggiungere al massimo i 23 cm di lunghezza ma generalmente rimane di dimensioni più contenute. Questa testuggine è molto longeva e può sopravvivere anche per più di 1 secolo! 

Testudo Graeca

La Testudo Graeca è anch’essa diffusa nell’area mediterranea e in Italia, ma è bene ricordare che si tratta di una specie protetta e che prelevarla in natura è vietato. La si può acquistare presso un allevamento certificato. Come riconoscerla? Basta guardare le zampe, che in questa razza presentano dei piccoli prolungamenti cornei.

Testudo Marginata

La Testudo Marginata popola in modo particolare la Sardegna e altre isole del Mediterraneo ed è caratterizzata da dimensioni superiori (può arrivare anche a 45 cm di lunghezza) ma soprattutto da squame che sporgono dal carapace e che la rendono facilmente identificabile.

Tartarughe di terra in casa: alimentazione e cura

Come abbiamo già anticipato, prendersi cura di una tartaruga di terra non è facile come potrebbe sembrare. Questi rettili infatti hanno delle esigenze specifiche, sia per quanto riguarda l’habitat che l’alimentazione. Se si vogliono tenere in casa, bisogna preoccuparsi di fornire loro una luce adeguata perchè hanno un estremo bisogno dei raggi del sole per produrre vitamina D e questo è un aspetto che non deve mai essere sottovalutato. Basta procurarsi un terrario illuminato con raggi UV ed il gioco è fatto.

Per quanto riguarda invece l’alimentazione, le tartarughe di terra hanno una dieta prettamente vegetariana: verdure fresche e piccole quantità di frutta. Bisogna però ricordare di lasciare sempre a disposizione anche l’acqua, perchè altrimenti rischiano di soffrire moltissimo.

Per quanto riguarda la riproduzione e la deposizione delle uova, vi lasciamo a questo video meraviglioso:

Ti potrebbe interessare anche…