Piante Strane: varietà particolari da coltivare

-
29/06/2021

La natura ci riserva sempre delle sorprese inaspettate: basta fermarsi a guardare il paesaggio e tutti i suoi dettagli per trovare sempre qualche forma nuova, sorprendente e perfetta. Le piante ad esempio sono bellissime proprio perché sembrano spesso disegnate: ci sono fiori così perfetti da non sembrare nemmeno veri eppure è tutto frutto della natura.

flowers-4327335_1920

Alcune piante strane e davvero particolari possono però essere coltivate anche in Italia senza troppi problemi. Si tratta di varietà che sorprendono e che sicuramente non possono passare inosservate. La natura ci regala piante stupende e con le giuste attenzioni possiamo prenderci cura di queste varietà anche in appartamento.

Piante strane: 5 varietà da coltivare

Vediamo quindi quali sono le piante strane che possono essere coltivate anche in Italia: 5 varietà sorprendenti che sicuramente catturano l’attenzione.

Senecio Rowleyanus

Il Senecio Rowleyanus è originario del Sudafrica ma si può coltivare tranquillamente anche in Italia, avendo cura di tenerlo in appartamento perché soffre temperature troppo rigide. L’abbiamo inserito nelle piante strane per la sua particolare forma “a collana”.


Leggi anche: Ficus Carica: l’albero del fico può essere coltivato anche in vaso

E’ infatti composto da tante perline rotonde di colore verde, dal grande impatto scenografico. Si può tenere sul balcone grazie al suo bellissimo effetto cascata ma anche in casa: l’importante è che le temperature non scendano mai sotto ai 7°C e che sia in una posizione luminosa.

Dioscorea Elephantipes

Tra le piante strane da coltivare all’aperto troviamo invece la Dioscorea Elephantipes: si tratta di una pianta grassa molto particolare perché alla base presenta un fusto legnoso simile al guscio di una tartaruga. La dioscorea elephantipes è molto resistente e non richiede particolari cure. Può essere collocata in una zona soleggiata come in ombra e richiede davvero pochissime attenzioni. Produce delle foglie verdi a forma di cuore, molto carine e caratteristiche.

Haworthia Cooperi

plant-5416835_1920

Questa è una delle piante strane più originali in assoluto: l’Haworthia Cooperi è una pianta grassa che non necessita di particolari cure e che sicuramente almeno durante il periodo invernale deve essere tenuta all’interno dell’appartamento. Senza fusto, direttamente dalla terra partono delle piccole palline che sembrano piene di acqua e semi trasparenti: un vero spettacolo, che rende questa pianta davvero speciale. Piuttosto resistente, non richiede particolari attenzioni quindi è davvero una varietà da prendere in considerazione.

Pianta carnivora Dionea

Tra le piante strane dobbiamo per forza inserire anche le piante carnivore e in particolare la varietà più diffusa anche in Italia: la Dionea. Facile da trovare in qualsiasi vivaio ben fornito, è davvero molto strana e le sue foglie sono come delle tenaglie. Non appena un moscerino o un piccolo insetto viene attirato al loro interno dal profumo, si chiudono in modo da permettere alla pianta di digerire la preda. Come tutte le carnivore, anche questa pianta è delicata e richiede delle cure particolari.

Psychotria Elata (la pianta del bacio)

Chiamata anche la pianta del bacio, la Psychotria Elata è una varietà originaria della foresta fluviale tropicale del Sud America. Si tratta di una pianta arbustiva, una delle più difficili da trovare anche perché in via d’estinzione: gli esemplari che vengono esportati sono limitati.

Presso un professionista di piante tropicali potreste trovarla ma è rara quindi forse vi conviene orientarvi sulle prossime varietà. L’abbiamo comunque voluta ricordare perché è davvero incredibile: produce infatti dei fiori rossi che hanno la forma di labbra e sembrano proprio che stiano inviando un bacio. Straordinaria e bellissima!

Ti potrebbe interessare anche…