Azalea: come coltivarla in casa o in giardino, anche in inverno!

0
81
Azalea

L’azalea è una pianta bellissima, che produce dei fiori colorati e dal profumo inebriante. Molto conosciuta e diffusa anche in Italia, è originaria dell’America e dell’Eurasia e in natura ne esistono centinaia di specie differenti. L’azalea appartiene allo stesso genere del Rododendro ed effettivamente queste due pianta sono simili sotto molti aspetti. Associata spesso alla ricerca e alla festa della mamma, l’azalea è una pianta che regala moltissime soddisfazioni e la si può portare in dono anche a chi non ha il pollice verde. E’ infatti piuttosto resistente e non richiede particolari cure. La si può coltivare sia in terra piena che in vaso, dentro o fuori casa, e non ha particolari esigenze se non quelle legate al terreno. 

L’azalea infatti è una pianta acidofila, quindi dobbiamo preoccuparci di garantirle un terreno non calcareo. Lo stesso discorso, come vedremo, vale per le irrigazioni: meglio utilizzare sempre l’acqua piovana o distillata anzichè quella del rubinetto!

Azalea: cura e coltivazione in vaso o in terra piena

Azalea-biancaNel periodo invernale, l’azalea si può tranquillamente coltivare in casa perchè questa pianta ha bisogno di una temperatura compresa tra i 20° ed i 25°. L’importante è collocarla in una zona luminosa, che riceva sufficienti quantità di luce, perchè l’azalea ama il sole. Se la vostra casa è piuttosto buia, vi conviene portare il vaso sul balcone perchè senza una buona dose di luce la pianta rischia di morire.

Per quanto riguarda il terreno, trattandosi di una pianta acidofila l’azalea ha bisogno di un terriccio adeguato che potete trovare in qualsiasi vivaio. Il calcare è estremamente dannoso per queste varietà, quindi assicuratevi di utilizzare l’acqua piovana o distillata perchè quella del rubinetto alla lunga potrebbe rivelarsi deleteria.

L’azalea ama l’umidità, quindi deve essere annaffiata con una certa regolarità. Attenzione però, come sempre, ai ristagni nel sottovaso perchè potrebbero essere molto dannosi.

Foglie gialle o problemi di fioritura? Ecco cosa fare

Se l’azalea presenta le foglie gialle, molto probabilmente il problema è nell’irrigazione. Solitamente infatti questo è un sintomo di uno squilibrio del ph del terreno. Se quindi state irrigando la vostra pianta con l’acqua del rubinetto, potrebbe dipendere proprio da questo. Provate ad utilizzare l’acqua piovana o quella distillata, aggiungete anche un po’ di concime liquido per piante acidofile e il problema dovrebbe risolversi.

Se la vostra azalea non ne vuole sapere di fiorire, potrebbe sempre dipendere da questo fattore. L’irrigazione è fondamentale e come abbiamo già detto trattandosi di una pianta acidofila è importante evitare l’acqua del rubinetto perchè troppo calcarea.

Azalea: significato e simbologia

Le azalee sono fiori perfetti da regalare ad una donna: rappresentano infatti proprio la femminilità ma anche l’amore puro. Per questo motivo sono spesso regalate in occasione della festa della mamma, ma possono essere un ottimo pensiero anche per una donna incinta. Le azalee sono fiori delicati e super femminili, sempre apprezzati in qualsiasi circostanza ma in modo particolare dalle mamme.

Ti potrebbe interessare anche…