Potatura Olivo: tutto quello che c’è da sapere

0
2740
Potatura-olivo

Quando si parla di potatura olivo, sono moltissimi coloro che si chiedono come debba essere fatta correttamente. Questa pianta infatti deve necessariamente essere potata, non solo per garntire una produzione migliore ma anche per rendere più facili le operazioni di raccolta, che ad un’altezza eccessiva diventerebbero davvero complicate. Sfatiamo però subito un falso mito: se non ci preoccupiamo della potatura dell’olivo, non è assolutamente vero che la pianta diventa improduttiva. I frutti continuano a crescere, anche se in alcuni casi la quantità potrebbe risentirne. Ad ogni modo, l’olivo deve essere potato per mantenere la pianta di dimensioni contenute e per rendere più facile la raccolta dei frutti.

Potatura Olivo: allevamento e produzione

L’olivo deve essere potato in due differenti fasi della sua vita e per questo motivo si parla di potatura di allevamento e potatura di produzione. Nel primo caso alla pianta viene data la forma che si desidera per i primi anni, in modo che in futuro segua naturalmente quell’impostazione. La potatura di produzione invece viene effettuata quando la pianta è già produttiva, per contenere alcuni rami ed eliminare tutte le parti inutili ed ormai vecchie.

Potatura olivo di allevamento a vaso policonico

Potatura-olivo-vaso-policonicoLa potatura di allevamento serve a dare la forma alla pianta nei suoi primi anni di vita, quando è ancora giovane. In questo modo le si dà un’impostazione per i suoi sviluppi futuri. Le potature di allevamento possono essere di vari tipi: a ombrello, a cespuglio, a monocono e a vaso policonico. Quest’ultima è senza dubbio la più diffusa e consigliata, quindi ci soffermeremo in particolare su di essa. La potatura a vaso policonico prevede che il fusto venga reciso ad un’altezza variabile fino ad un massimo di 1 metro, facendo diramare le branche principali (solitamente da 2 a 4) verso l’esterno. In questo modo l’albero crescerà con una forma più definita e meno fitta, rendendo più facili le operazioni di raccolto.

Ecco un utile video che spiega come effettuare la potatura olivo a vaso policonico:

Potatura di produzione

Potatura-olivo-vaso-policonicoLa potatura di produzione viene effettuata quando l’albero è ormai adulto, per mantenerne la forma e per eliminare i rami ormai vecchi che limitano la produttività della pianta. Questa operazione può essere fatta sia in inverno che in primavera-estate. Nel primo caso si parla di potatura secca: si fanno i tagli di ritorno per alleggerire le cime e sfoltire i rami, mentre nel secondo caso si devono eliminare i polloni basali e i succhioni.

Potatura olivo: come recidere i rami

La potatura dell’olivo, sia esso produttivo oppure ornamentale, va sempre fatta in un determinato modo, recidendo i rami con un tecnica ben precisa. Bisogna cioè incidere dall’alto verso il basso, effettuando dei tagli netti e precisi, senza indecisione. In questo modo si riesce ad ottenere il miglior risultato senza danneggiare la pianta o pregiudicarne la produttività. La potatura dell’olivo non è complicatissima, ma richiede alcune accortezze come questa per scongiurare danni anche irreparabili.

Ti potrebbe interessare anche…