Sterilizzazione cane femmina: rischi, costi, convalescenza, pro e contro

0
2188
Sterilizzazione-cane-femmina

La sterilizzazione di un cane femmina è sicuramente molto più diffusa rispetto alla castrazione: sono infatti le cagne che rischiano di rimanere incinte e di sfornare tantissimi cuccioli. Per questo motivo, onde evitare di ritrovarsi con diversi cagnolini che spesso non si sa a chi affidare e non ci si può permettere di adottare, si ricorre alla sterilizzazione. Le ragioni per portare il proprio cane a sterilizzare però possono anche essere altre e come vedremo tra poco si tratta di una soluzione che al giorno d’oggi si può considerare assolutamente sicura e priva di rischi.

Sterilizzazione cane femmina: metodiche di intervento

La sterilizzazione può avvenire mediante operazione tradizionale oppure in laparoscopia e negli ultimi anni quest’ultima è senza dubbio la soluzione migliore. In laparoscopia infatti non viene praticata un’incisione di dimensioni notevoli ma vengono effettuati solamente dei piccoli fori in alcuni punti, per permettere allo strumento di entrare.

In tutti i casi l’animale viene sottoposto ad un’anestesia totale per motivi di sicurezza, ma come vedremo tra poco se l’intervento viene eseguito in laparoscopia il recupero post-operatorio è sicuramente molto più rapido.

Recupero post-operatorio

Se la sterilizzazione del cane viene effettuata in laparoscopia, il recupero post operatorio è molto più rapido perchè non ci sono ferite di grandi dimensioni che devono guarire e infatti non è nemmeno necessario utilizzare il collare elisabettiano. Una volta passato l’effetto dell’anestesia, quindi, il vostro amico a 4 zampe sarà in grado di riprendere la propria vita normalmente.

Sterilizzazione cane femmina: pro e contro

Sterilizzazione-cane-femminaVediamo quali sono i pro e i contro che conviene sempre valutare prima di procedere alla sterilizzazione cane femmina, iniziando dai vantaggi di questa scelta. Innanzitutto, se la cagna è sterilizzata non rischia di rimanere incinta e quindi di andare incontro ad una gravidanza inaspettata. Oltre a questo però, bisogna considerare che anche il periodo del calore scompare, così come le perdite mestruali. Ma i vantaggi non finiscono qui: la sterilizzazione cane femmina mette al riparo l’animale anche da eventuali problematiche legate alle ovaie e dal tumore mammario.

Prima di procedere, però, è bene considerare anche i contro di questa scelta, che a ben vedere possono essere risolti in altri modi. Dopo la sterilizzazione infatti la cagna tende ad ingrassare ma basta regolare la dieta per evitare che questo accada. Rischia inoltre di andare incontro ad incontinenza, ma questo è un disturbo che interessa rari casi di cani che hanno subito una sterilizzazione.

Sterilizzazione: quali sono i costi?

I costi per la sterilizzazione cane femmina possono variare anche notevolmente in base alla struttura e alla zona d’Italia in cui ci si trova. In linea di massima possiamo dire che per un intervento tradizionale si va dai 180 ai 200 euro, qualcosina in più se l’operazione viene effettuata in laparoscopia. Il consiglio è sempre quello di non affidarsi ai centri che propongono tariffe troppo economiche, perchè seppur piuttosto semplice è sempre un intervento che richiede l’anestesia totale e che quindi deve essere effettuato da persone specializzate e serie.

Ti potrebbe interessare anche…